Dichiarazione di installazione del dispositivo di retrofit per il trattamento delle emissioni inquinanti

Principi e obiettivi

Come previsto dall'articolo 3 del decreto francese del 21 giugno 2016, , i veicoli (pullman, autobus e autocarri) dotati di dispositivi di retrofit per il trattamento delle emissioni inquinanti possono usufruire di una classificazione Crit'air migliore rispetto a quella attribuita ai veicoli non provvisti di retrofit. *

Quali sono i dispositivi di retrofit interessati?

I dispositivi che consentono di ridurre le emissioni di agenti inquinanti sono i filtri antiparticolato, gli SCR (sistemi di riduzione selettiva catalitica) o una combinazione dei due. Il filtro antiparticolato punta a ridurre le emissioni di particelle, mentre l'SCR serve a limitare le emissioni di ossidi di azoto (NOx). Entrambi devono essere omologati e installati successivamente alla prima messa in circolazione del veicolo.

Quali sono i veicoli interessati?

I veicoli interessati sono pullman, autobus e autocarri , dotati di un motore ad accensione per compressione e le autovetture o i furgoni dotati di un motore ad accensione per compressione e classificati come mezzi pesanti in riferimento alle emissioni inquinanti. Sono dunque compresi tutti i mezzi pesanti diesel, ovvero conformi a una classe Euro per mezzi pesanti (Euro II, III, IV, ecc.).

* Si ricorda tuttavia che vengono migliorate soltanto le prestazioni in termini di emissioni di particelle e/o di NOx. Gli altri agenti inquinanti potrebbero invece peggiorare leggermente. Per tale motivo, la classe Euro indicata sulla carta di circolazione rimane invariata.

Fasi previste per usufruire di un upgrade

1. Dichiarazione di installazione del dispositivo di retrofit da parte dell'utente

2. Istruzione della pratica da parte del Service de Délivrance des Certificats qualité de l'air

  • Verifica dei documenti giustificativi e comunicazione all'utente via e-mail.
  • Conferma o meno dell'idoneità del dispositivo di retrofit per il trattamento delle emissioni inquinanti e comunicazione all'utente via e-mail.
Questa fase può richiedere un mese di tempo a causa dei tempi di preparazione dei documenti tecnici.

3. Richiesta del certificato da parte dell'utente.

Il richiedente può ordinare un Certificato di qualità dell'aria di classe superiore se il dispositivo di retrofit è convalidato.
Al momento dell'ordine, nella pagina "Riepilogo" ne verrà specificata l'avvenuta acquisizione.

Documenti